Atomic Energy: dangerous or miracolous?

in StemSocial2 years ago

image.png

image.png

If I tell you Atomic Energy, what do you say?
Probably 9 out of 10 people will answer with:

The atomic bomb.

Hiroshima and Nagasaki, World War II. 2 cities annihilated by the atomic mushroom.
It's impossible not to think about those dramatic events, occurred despite the fear of many and the warnings of Albert Einstein.
Devastation, death, tragedy.
All born from the discovery of nuclear fission which, as a scientific discovery, was immediately reused for much more violent and cowardly purposes.
The Second World War pushed America to create more and more weapons, in order to oppose Hitler and his allies.
The famous

Manhattan Project

From the minds of American and British physicists and mathematicians was born what will go down in history as the atomic bomb.
But just after the Second World War those same scientists managed to find more noble uses for nuclear fission.
They began to talk no longer about atomic bombs but atomic energy.
A source of energy that could have guaranteed the world almost perpetual and clean energy.

A revolution.

Almost miraculous fertilizers, electric energy and many other uses that would have helped to improve the world.
From the 1950s to the 1970s there was a race in the United States and not just the production of new nuclear power plants.
Despite Hiroshima and Nagasaki, the people and various governments seemed to be in favor of atomic energy production. One way to avoid dependence on Opec and fossil fuel and ensure energy self-sufficiency.
In addition to the United States, the UK, France and Japan also began to create nuclear power plants and produce atomic energy.
It seemed the dawn of a new era when fear and danger soon returned to the eyes of governments and the public.
In the 1970s there were two nuclear accidents that caused such concern:

  • 1973 Windscale (UK)
  • 1979 Three Mile Island (USA)

Very serious accidents, although scaled down in the eyes of the public, which created direct or indirect impacts on the health of at least 2 million people.
In the U.S.A., there were signs that the nuclear race would end and construction work on dozens of other power plants would stop.
It was a sensible choice given what would happen in a few years.

Chernobyl, 1986

A nuclear reactor explodes.
The toxic cloud branches off from today's Ukraine throughout Europe, reaching Italy, Germany, France and the UK as well as the entire former Soviet Union.
A disaster of unimaginable proportions, powerfully buried by the USSR.
Despite the attempt to scale down the incident, Chernobyl became the toughest and most famous nuclear accident in history.
In the world there was a chorus of NO to nuclear power.
Protests and demonstrations led to a slowdown and often closure of the nuclear programs of countries with nuclear power plants.
In spite of this, the very country victim of the atomic bombs in '45, decided to invest totally in atomic energy, declaring to be self-sufficient in energy within a few years.
Japan invested a great deal in the construction of nuclear power plants, managing to become almost completely self-sufficient in a short time.
But in 2011 an earthquake and subsequent tsunami caused one of the most atrocious disasters in human history at

Fukushima

It is estimated that it will take hundreds of years to clean up the area affected by the nuclear reactor explosion. Billions of dollars worth of investment.

UK, Pennsylvania, Chernobyl, Fukushima.

Is this enough to stop us from using atomic energy?
In addition to this, the disposal of radioactive material has a catastrophic impact on the environment by polluting the sky, land and sea in a total manner.
Let us not forget that those who produce atomic energy can also produce atomic bombs if they wish. This puts us all in danger.
Nine countries are currently capable of producing atomic energy.

  • U.S.A.
  • France
  • UK
  • Russia
  • China
  • India
  • Pakistan
  • Israel
  • North Korea

Yet there are so many scientists who would bet on atomic energy, one on all Bill Gates.
The reason lies in the ability of this energy to be clean and reproducible in enormous quantities.
This would allow us to get away from oil and protect the planet.
It seems to be our only lifeline right now.
That is why it is not to be excluded that we will soon be overwhelmed again by a wave of investment on the atomic front, perhaps exploiting nuclear fusion and no longer fission.
In anticipation of the next incident...

image.png


Se vi dico Energia Atomica cosa rispondete?
Probabilmente 9 persone su 10 risponderanno con:

La bomba atomica.

Hiroshima e Nagasaki, seconda guerra mondiale. 2 città annientate dal fungo atomico.
Impossibile non pensare a quegli eventi drammatici, avvenuti nonostante il timore di tanti e gli avvertimenti di Albert Einstein.
Devastazione, morte, tragedia.
Il tutto nasce dalla scoperta della fissione nucleare che da scoperta scientifica venne immediatamente riutilizzata per scopi molto più violenti e vili.
La seconda guerra mondiale spinse l'america a creare sempre più armi, in modo da contrastare Hitler ed i suoi alleati.
Nacque il celebre

Progetto Manhattan

Dalle menti di fisici e matematici americani e inglesi nacque quella che passerà alla storia come la bomba atomica.
Ma subito dopo la seconda guerra mondiale quegli stessi scienziati riuscirono a trovare utilizzi più nobili della fissione nucleare.
Si iniziò a parlare non più di bomba atomica ma di energia atomica.
Una fonte di energia che avrebbe potuto garantire al mondo energia pressochè perpetua e pulita.

Una rivoluzione.

Fertilizzanti quasi miracolosi, energia elettrica e tanti altri utilizzi che avrebbe contribuito a migliorare il mondo.
Dagli anni '50 agli anni '70 ci fu una corsa negli Stati Uniti e non solo alla produzione di nuove centrali nucleari.
Nonostante Hiroshima e Nagasaki, il popolo e i vari governi sembravano essere favorevoli alla produzione di energia atomica. Un modo per non dipendere dall'Opec e dal combustibile fossile e garantire autosufficienza energetica.
Oltre agli Stati Uniti anche UK, Francia, Giappone iniziarono a creare centrali nucleari e produrre energia atomica.
Sembrava l'alba di una nuova era quando ben presto la paura e il pericolo tornarono a presentarsi di fronte agli occhi di governi e opinione pubblica.
Negli anni '70 sono 2 gli incidenti nucleari che destarono tale preoccupazione:

  • 1973 Windscale (UK)
  • 1979 Three Mile Island (USA)

Incidenti molto gravi, sebbene ridimensionati agli occhi dell'opinione pubblica, che crearono impatti diretti o indiretti sulla salute di almen 2 milioni di persone.
In U.S.A. furono segnali che determinarono la fine alla corsa nucleare e l'interruzione dei lavori di costruzione di decine di altre centrali.
Fu una scelta sensata visto quello che sarebbe accaduto di li a pochi anni.

Chernobyl, 1986

Un reattore nucleare esplode.
La nube tossica si dirama dall'odierna Ucraina in tutta Europa, raggiungendo Italia, Germania, Francia e UK oltre a tutta l'ex unione sovietica.
Un disastro di proporzioni inimmaginabili, insabbiato poderosamente dall'U.R.S.S.
Nonostante il tentativo di ridimensionare l'accaduto, Chernobyl divenne il più duro e celebre incidente nucleare della storia.
Nel mondo ci fu un coro di NO al nucleare.
Le proteste e manifestazioni determinarono un rallentamento e spesso chiusure dei programmi nucleari dei paesi che detenevano centrali nucleari.
Nonostante ciò, proprio il paese vittima delle bombe atomiche nel '45, decise di investire totalmente nell'energia atomica, dichiarando di voler essere autosufficiente a livello energetico entro pochi anni.
Il Giappone investì tantissimo nella costruzione di centrali nucleari, riuscendo a divenire in breve tempo quasi del tutto autosufficiente.
Ma nel 2011 un terremoto e conseguente tsunami provocarono uno dei disastri più atroci della storia dell'uomo a

Fukushima

Si stima che ci vorranno centinaia di anni per bonificare l'area interessata dall'esplosione del reattore nucleare. Investimenti per miliardi di dollari.

UK, Pennsylvania, Chernobyl, Fukushima.

Bastano questi episodi per farci desistere dall'utilizzo dell'energia atomica?
Oltre a questo ricordiamo che lo smaltimento di materiale radioattivo incide sull'ambiente in maniera catastrofica inquinando cieli, terra e mare in maniera totale.
Non dimentichiamo che chi produce energia atomica può produrre anche bombe atomiche se volesse. Questo mette in pericolo tutti noi.
Sono 9 i paesi attualmente in grado di produrre energia atomica.

  • U.S.A.
  • Francia
  • UK
  • Russia
  • Cina
  • India
  • Pakistan
  • Israele
  • Corea Del Nord

Eppure sono tantissimi gli scienziati che punterebbero fortissimo sull'energia atomica, uno su tutti Bill Gates.
Il motivo risiede nella capacità di tale energia di essere pulita e riproducibile in quantità enormi.
Questo ci permetterebbe di svincolarci dal petrolio e proteggere il pianeta.
Sembra essere la nostra unica ancora di salvezza al momento.
Ecco perchè non è da escludere che a breve saremo nuovamente travolti da un'ondata di investimenti sul fronte atomico, magari sfruttando la fusione nucleare e non più la fissione.
In attesa del prossimo incidente...

image.png

Sort:  

Ci sono studi che dimostrano che la produzione di energia atomica ad oggi costa più di altre forme di energia alternativa tra cui l'energia eolica (sono studi che fanno riferimento all'indice EROEI, una sorta di rapporto tra input e output su tutta la filiera). Inoltre anche l'estrazione dell'uranio è inquinante e lo smaltimento finale richiede sito di stoccaggio ad hoc e tutta una serie di problematiche sulla messa in sicurezza. Cosa ben diversa per il nucleare di nuova generazione che userà il torio e non l'uranio arricchito, molto più sicuro e sarà in grado di smaltire in parte le scorie già presenti.. in attesa della panacea della fusione nucleare.. ma ci arriveremo mai?

Grazie per aver come sempre arricchito la discussione con dati, spunti e riflessioni sempre molto pertinenti.
Ho provato a fare un'excursus su un tema complessissimo e delicato, sperando di aver in qualche modo offerto qualche elemento in più a chi legge.

Hai affrontato senza dubbio un tema attuale e interessantissimo e al centro di importanti dibattiti e lo hai fatto in maniera impeccabile dando come sempre spunto per ulteriori riflessioni.. di dati in realtà ne ho tirati fuori pochi perché di studi ce ne sono tanti e ognuno calcola l'EROEI in maniera parzialmente diversa o fanno considerazioni parzialmente differenti.

Molto interessante :)
Grazie per la tua condivisione!

!discovery 30

Grazie mille a te per aver letto e apprezzato


This post was shared and voted inside the discord by the curators team of discovery-it
Join our community! hive-193212
Discovery-it is also a Witness, vote for us here