twitch

in Olio di Balena8 months ago

Vorrei parlare un po' di Twitch, il social video di Amazon. Qualche volta mi erano capitati dei video freebbootati (cioè replicati senza consenso dell'autore) su Youtube, per cui ho voluto un po' guardare dentro questo mondo.

Devo dire che da ex-gamer vedere qualcuno che gioca lo trovo un po' strano. Nel senso che da una parte capisco il concept, dall'altra boh, che senso ha vedere uno che gioca quando potresti giocarci tu. Ma d'altronde se si guardano i porno...

twitch.jpeg

La parte però più interessante sono gli IRL, non so bene a che parole corrispondano le lettere della sigla, ad ogni modo è chatting o altre cose che non sono il gaming.

A parte l'ASMR, che guardacaso è popolato solo da donne che prevede un dress code da "balcone", ci sono altre sezioni davvero... curiose.

Curiose perché Twitch alla stregua di Youtube presenta certe regole per gli streamer che qui più che mai sono aleatorie. Ad esempio nelle IRL non si possono vedere nudità, ovviamente non quelle esplicite, ma nemmeno quelle non esplicite, come appunto un decoltè evidente. Peccato che poi ci sono delle sezioni "hot tube" dove delle ragazze in bichini sono dentro una vasca da bagno. Oppure le già citate ASMR, ma anche nel caso del gaming di solito le ragazze hanno il seno in palese favore di telecamera.

Non si possono nemmeno vedere armi, che siano giocattolo, soft air o vere, peccato che tre quarti del gaming sia in "sparatutto" dove proprio in primo piano si vede un arma con dettagli millimetrici.

E' ovvio che in questo delirio da ipocrisia poi le regole o il loro rispetto, diventa il vezzo di qualcuno che lavora in Twitch. Dietro segnalazioni a seconda di come gli gira grazia o chiude un canale.

Ma quello che trovo interessante è appunto un po' il do ut des che in realtà a me sembra molto a senso unico. In pratica i follower pagano per abbonarsi al canale per non essere interrotti dalle pubblicità. Ma danno dei "regalini" di apprezzamento che corrispondono ai bits.

Il fatto è che su Youtube i Content Creator portano appunto un contenuto, che talvolta è molto elaborato e di alta qualità. Nel caso degli streamer su Twitch la qualità o persino il contenuto, praticamente non c'è o è bassissimo.

Ad esempio tizia che va a fare la spesa, altri che sono al bar o in giro con il cane. Oppure come detto sopra, ci stanno ragazze semi-nude o vestite in modo provocante che stanno li davanti alla telecamera a ringraziare i paganti e rispondere alla chat.

Tra l'altro la stessa chat, come tale non sfugge alle regole dai tempi di Mirc32. Fino a quando ci sono 4 gatti è qualcosa di vagamente gestibile, anche solo leggerla, poi passato un livello critico diventa "una roba che corre" senza un senso. Non lo dico tanto per i creator ma per quelli che vi partecipano attivamente, scrivendo in un improbabile tentativo di iterazione.

Ovviamente per farsi sentire in mezzo a questo casino devi pagare, allora accedi a funzionalità particolari che ti fanno emergere ed essere letto dallo streamer, che però quasi sicuramente ti liquiderà in due nanosecondi.

Ovviamente gli streamer aumentano di giorno in giorno, anche perché i guadagni senza fare granché sul piano intellettuale, sempre che si riesca a sfondare sono considerevoli.

ItalianStripe2.png




visit tosolini.info website

Posted from my blog: https://blog.tosolini.info/

Sort:  

Ma sono appunto i guadagni senza fare non dico un gran che, ma senza fare proprio una benemerita mazza sul piano intellettuale, quel che attira il pubblico del pagatemi per grattarmi. Già, perchè a lavorare seriamente si dura fatica e all'essere umano medio, specie in alcune zone geografiche, piace guadagnare per grattarsi la pancia. E la cosa fa riflettere a che livello intellettuale l'umanità è arrivata. Ma ci sono paesi asiatici (il Pakistan è uno di questi) dove twitch è stato bannato e proprio per i contenuti porno (le mere cretinaggini che peccano soltanto per assenza di costrutto le avrebbero senz'altro lasciate stare). Gli sviluppatori hanno dimostrato un gran lassismo a permettere la pubblicazione di simili volgarissime indecenze. La discussione in proposito è finita sul forum anglo finanziario più in vista, dove all'utenza ha appunto fatto specie questa negligenza. In coro abbiamo approvato la decisione pakistana di sbatter fuori un tal social.

interessante, non sapevo del Pakistan. Però così poi diventa censura e non va mai bene dato che si tratta di autoritarismo. Da li a bannare le blockchain, per dirne una a caso, ci si mette niente. La questione secondo me è interessante non tanto dal lato di chi si "gratta la pancia", ma da quello opposto. Cioè quelli che pagano per questo tipo di intrattenimento, dico anche per quelli che guardano la partita al videogioco. Per molti anni queste cose non hanno funzionato, penso a Flattr o iniziative simili. Invece dai millenials in qua hanno una visione differente sulla questione, probabilmente invece di pagare i 7 euro di netflix li daranno ai twitch creator...
!LUV

@tosolini(1/3) gave you LUV. H-E tools | connect | <><

Ma bannare un'app dai contenuti a dir poco discutibili non ha nulla a che vedere con il ban delle criptomonete. I presupposti sono del tutto diversi. Bannare le criptomonete per la mal supposta scusante del riciclaggio di denaro si risolve di fatto nel mantenere nella disoccupazione e miseria interi popoli. E lo scopo vero è proprio questo. È quanto affermano i miei colleghi nigeriani e non posso non dargli ragione. Bannare un'app dai contenuti porno comporta invece la volontà politica di mantenere un paese nel candore, lottando contro i più bassi vizi umani. Altro paio di maniche sarebbe invece censurare le arti, la letteratura, le scienze e gli aspetti etnico-culturali che vengono da fuori.

Dipende da cosa intendi per porno. Per quello esiste onlyfans e i cloni. Twitch non ha pornografia, al peggio appunto decolté vistosi e qualcuna in bichini. Ma tutto il resto? non esiste solo quello, quindi banniamo i videogame e quelli che parlano di finanza, politica e cucina? perché poi ci sono anche quelli la dentro.

Il brutto guaio è che non si possono scremare. Mischiare le categorie serie con quelle discutibili è sempre una pessima idea. Sono sicura che fossero stati solo video di cucina e finanza non l'avrebbero bannato (quanto alla politica, non ne sono sicura).