Pre-Mutatis mutandis

in Olio di Balenalast year

Nei giorni "bui" di marzo scrivevo questo post "apocalittico"in cui concludevo con :

Ma qui comincia a farsi strada il timore che il virus in queste settimane sia mutato. Se fosse così è game over per la democrazia in primis perché il lockdown non servirebbe assolutamente a nulla. Sarebbe solo questione di tempo prima di un veloce collasso del sistema "stato" in anarchia. E con il covid19 che potenzialmente muta in tempi così rapidi siamo come i dinosauri nella primavera dell'estinzione

Ora li ero stato volutamente drastico anche perché in quel momento le cose erano molto meno chiare di oggi. Tuttavia una cosa l'ho beccata in pieno, e direi purtroppo. Il Covid 19 è virus che ha la capacità di mutare.

In realtà più o meno lo fanno tutti i virus, ma le mutazioni sono poco rilevanti. Secondo Focus ad esempio, nel covid19 queste variazioni sarebbero ancora minori rispetto al classico influenzale.

Però nelle comunicazioni main stream prima questa cosa veniva assolutamente negata con forza, poi qualcuno ha cominciato timidamente ad ammettere l'evidenza che già a marzo persone come me avevano notato. Oggi non si nega quasi per nulla, a parte il "clinicamente morto" aggiungerei un par de balle, detto da qualcuno.

Anzi, proprio la mutazione genera preoccupazione maggiore. "Si questo virus ci sorprende sempre" detto da un primario in Microbiologia. Se fosse "statico" non potrebbe sorprendere.

E' evidente che ci siano dei "macro-ceppi" di Covid19. In Italia si sono viste consistenti differenze tra nord e sud nelle capacità aggressive. In giro nel mondo le differenze sono anche più evidenti. Trump e famiglia che entrano da malati ed escono "puliti" dall'ospedale nel giro di qualche giorno, ma non sarebbero i soli casi, sebbene quelli più eclatanti. Indicano proprio differenti modalità di forza e aggressione di questo virus.

children5650614_1920.jpg
Image by B Ban from Pixabay

La domanda successiva è sul potenziale vaccino. Se il virus muta, il vaccino può coprire questo delta di cambiamento? Delirio... figurarsi, se i punti fermi di come funziona il virus sono sicuramente fumosi ed evanescenti per cui non ci si capisce nulla, un vaccino sarà appunto il delirio all'ennesima potenza.

Credo che convenga cominciare a pensare che l'immunità di gregge sia in realtà l'unica strada e che di fatto questo si porti dietro alcuni nuovi dogmi. Come in Giappone, le mascherine diventeranno una componente stabile e "normale". Le strette di mano un ricordo "archeologico". Abbracci neanche a parlarne. Saremo tutti meno latini e un po' contronatura.

Se ci pensate è un po' come gli smartphone, nel 2005-2006 sarebbe stato davvero strano vedere uno che cammina per strada, sul tram o in sala di attesa, con il naso spiccicato su uno schermo portatile. Oggi nessuno ci fa caso, anzi sembra strano che qualcuno ti rivolga la parola. Eppure c'è stato "un prima" in cui tutto ciò non accadeva. Sarà così anche per quella che chiameremo era pre-covid.

D'altronde di ere pre-qualcosa per chi ha qualche anno ne ha viste, l'era pre-euro, come si volava prima dell'11 settembre e così via all'indietro. C'è sempre e ciclicamente un pre-qualcosa. E in media sono eventi peggiorativi.

Forza, tra un anno o due avremo interiorizzato anche questo.

Sort:  

Assolutamente d'accordo, così come tu, già in pieno lockdown, affermavi quelle cose, io iniziavo a parlare di "abituarci a portare la mascherina", venendo ritenuto pazzo.

In altre parti del mondo lo si fa, non tanto per prevenzione, quanto più per rispetto verso il prossimo.

Boi non siamo sicuramente il popolo più altruista sulla faccia della Terra, ma è il caso di abituarci davvero all'idea di cambiare le nostre abitudini quotidiane, con buona pace dei conplottisti che si dimostreranno utili per rimpinguare le casse dello Stato.

Con le buone o con le cattive tutti i soldatini torneranno a testa bassa al loro posto.

Si penso che rientreranno, anche perché se ci facciamo caso, il fatto di vaccinarsi o fare il vaccino anti-influenzale e lo trasliamo indietro di 12 mesi, i complottari erano li a menare storie. Che oggi non sentiamo, e probabilmente alla disponibilità di un vaccino, se mai uscisse, lo faranno senza menare troppe storie.

Esatto, è tutto un ciclo.

p.s. Ho notato gli errori di ortografia del mio commento precedente. Scusami ma scrivevo dal telefono.

Speriamo il prima possibile che se ne vada sto covid-19 io con tutti questi casi sto avendo una paura incredibile, per fortuna non siamo governati da persone che pensano solo all'economia del paese come il Francia o in America.

Come sempre bel post, ci vediamo sotto qualche altro post😁

Comprensibile avere paura, da quello che o capito se si comincia ad avere problemi respiratori subito chiedere aiuto perché poi da li in avanti il mancato apporto di ossigeno al cervello compromette anche le capacità cognitive, quindi uno potrebbe più essere in grado di chiamare l'ambulanza o il medico.