Towards the Bikend - Istruzioni per l'Uso | SMONTAGGIO GUARNITURA


This is the ITALIAN TRANSLATION of the ORIGINAL POST in ENGLISH

Tutti i diritti riservati.
Tutti i contenuti che trovi in questo post hanno scopo unicamente informativo. Prima di essere attuate, tutte le azioni descritte di seguito devono essere precedute da una conoscenza minima dei temi trattati.



Ciao!

Dopo un po' di tempo torno a pubblicare un post a tema più tecnico per la mia rubrica Towards the Bikend. Ho rinominato questa sezione del progetto come ISTRUZIONI PER L'USO. Prima di passare al sodo, un veloce riepilogo.

Towards the Bikend è una rubrica che prevede la pubblicazione di vari post, tutti imperniati sul tema “mondo bici”. In passato ho pubblicato qualche post, ma mai troppo formale. Ho invece deciso di dare un volto più strutturato trovandomi a smontare da cima a fondo una vecchia bici da strada, e pensando di poter mostrare - con l'ausilio di alcune foto scattate durante i diversi passaggi – un abbozzo di come si proceda. Il progetto prevede però di oltrepassare questo confine attraverso contenuti che riguardano molteplici aspetti del mondo bici, dalle metodiche di allenamento alle iniziative locali, passando forse anche per itinerari di allenamento.


cover_ita.jpg


SMONTIAMO

Per l'episodio di oggi ho deciso di parlare della mia esperienza nello SMONTAGGIO di una GUARNITURA. Oggi ti mostrerò la mia esperienza per la prima parte dello smontaggio, ovvero quella finalizzata alla rimozione della guarnitura da una bici su cui è stata montata in precedenza.

Intanto, definiamola. La GUARNITURA è quella porzione della bici formata essenzialmente dalle pedivelle, dalle corone, dai vari punti di collegamento tra questi elementi e da ciò che ne permette il fissaggio. Ho provato a semplificare il concetto nella foto, spero che sia comprensibile.

01.jpg

La guarnitura è montata sulla bici a livello della zona del movimento centrale, la zona dove confluiscono la maggior parte dei tubi di metallo (o di altro materiale) che costituiscono il telaio della bicicletta. Sulla pedivella, all'estremità più distante dal movimento centrale, viene montato il PEDALE. Ho provato a schematizzare il tutto nell'immagine sotto. Provate a immaginare di posizionarvi dietro la bici e guardare in avanti: dovreste vedere le varie componenti grosso modo come nell'immagine.

000.jpg

E ora passiamo al lato pratico. IMPORTANTE!: Rivolgetevi a un tecnico specializzato e al manuale d'istruzioni per utilizzare il corretto processo di montaggio o smontaggio. Questo è solo un riepilogo che può servire per un approccio più pratico e meno schematico di un libretto tecnico.

La guarnitura che io dovevo smontare era una SHIMANO modello Ultegra. Per prima cosa mi sono concentrato sulla pedivella dal lato sinistro della bici, quella dove non sono presenti le corone. Come puoi vedere, ci sono due viti che ho evidenziato.

02.jpg

Dobbiamo allentare le viti con l'aiuto di un'apposita chiave esagonale.

03.jpg

Una volta allentata un poco la prima, dobbiamo ruotare di 180 gradi la pedivella (perché l'altra vite avrà la "testa" dal lato opposto, ed è per questo che in figura la vedevi più piccola). Svitiamo un poco anche questa seconda vite.

Ho preso poi un cacciavite e ho guardato la pedivella lateralmente. Si nota che nella zona delle viti la pedivella ha un piccolo taglio in cui si dovrà inserire un minuscolo cacciavite o altro utensile: all'interno di quello spazio si trova un pezzetto di metallo, tecnicamente indicato come “Pin di sicurezza” o "piastra di sicurezza". Dobbiamo spingerlo leggermente da un lato e farlo fuoriuscire per metà.

04.jpg

Il pin deve spostarsi facilmente. Se non lo fa, dobbiamo allentare ulteriormente le viti che tengono stretta la pedivella, quelle viste in precedenza.

Nel caso in esame, io ho completamente rimosso le viti e il pin per ripulire tutto quanto, ma non è necessario rimuovere del tutto pin o viti per estrarre la pedivella: basterà semplicemente allentarle in modo deciso.

Il passo successivo è l'utilizzo di un utensile specifico per svitare il tappo che puoi notare sul fianco della pedivella.

05.jpg

Nella foto sotto puoi vedere questo tappo la cui sagomatura è specifica per ogni marchio produttore (e a volte anche oltre).

06.jpg

Qui sotto puoi vedere la pedivella e il tappo, oltre al pin di sicurezza ruotato all'esterno.

07.jpg

Nell'immagine sotto, mostro dove si inserisce l'utensile specifico. Questi utensili possono essere ruotati a mano, oppure con una chiave esagonale, oppure anche con una chiave inglese, a seconda della forza con cui è stato in precedenza montato il tappo.

08.jpg

Una volta svitato parzialmente, il tappo si presenterà così.

09.jpg

Ho terminato di allentarlo e l'ho rimosso. A parte la sporcizia che nel mio caso abbonda, più o meno quello che vedi sopra è quello che ti ritroverai di fronte. Io ho tirato delicatamente - e poi con sempre maggior forza - la pedivella, in modo da estrarla. Puoi allentare ulteriormente le viti che la tengono fissata se la percepisci ancora troppo ancorata.
Il risultato sarà molto simile a quello nell'immagine sotto.

10.jpg

Ora: il risultato appena visto potrebbe essere differente a seconda del tipo di movimento centrale che è montato sulla bici. In questa prospettiva, potrebbero esserci ulteriori passaggi da eseguire con strumenti differenti che io, non avendo eseguito, non posso mostrarvi. Per la maggior parte dei casi di bici da strada modello da corsa intorno ai 1500-2000 euro che ho conosciuto finora la guarnitura è estraibile del tutto senza troppe difficoltà.

Nel mio caso, è stato necessario rimuovere dei cuscinetti e delle guarnizioni che erano posizionate tra il telaio e la pedivella da poco estratta.

11.jpg

Una volta fatto ciò, è necessario spingere su quel tubo di metallo che sporge attraversando il telaio: altro non è che l'asse di collegamento tra il lato destro e il lato sinistro della guarnitura. Io ho usato le dita perché gli elementi erano già abbastanza mobili.

12.jpg

Per ovviare a spiacevoli inconvenienti, mentre spingiamo l'asse della guarnitura, è talvolta utile posizionare una mano dal lato opposto, come in figura. Questo è utile per evitare che la guarnitura fuoriesca bruscamente sul lato sinistro.

13.jpg

E di nuovo la guarnitura, pronta per essere estratta completamente.

14.jpg

Spostiamoci sul lato opposto della bici... afferriamo la pedivella... tiriamo leggermente verso di noi... et voilà, guarnitura estratta.

15.jpg

TERMINATO... O FORSE NO 🤔

Terminata l'estrazione, non è finito lo smontaggio. Nel caso Shimano modello Ultegra, come molti altri modelli di guarniture, le corone sono fissate sulle pedivelle, per cui andranno separate manualmente. Vedremo in un prossimo episodio come fare a terminare lo smontaggio.

CONSIGLIO: se volete smontare tutti gli elementi della guarnitura, vi consiglio caldamente di smontare il pedale dalla pedivella prima di estrarre la guarnitura dalla bici. Ci sono casi in cui il pedale si estrae comunque abbastanza facilmente, ma altri in cui gli ossidi rendono quest'operazione quasi impossibile, se non con strumenti più costosi dal costo meno accessibile di una comune chiave esagonale.

Detto questo vi saluto e vi do appuntamento al prossimo episodio della rubrica Towards the Bikend. Se ti possono interessare, ogni settimana pubblicherò anche percorsi e attività che svolgo sulla mia bici. Controlla il tag #bikend se vuoi saperne di più.

RIMANETE SINTONIZZATI!

Sort:  


The rewards earned on this comment will go directly to the person sharing the post on Twitter as long as they are registered with @poshtoken. Sign up at https://hiveposh.com.

 5 days ago Reveal Comment