Il KEYWORD STAKING di Presearch [TUTORIAL/LA MIA ESPERIENZA]

in Olio di Balena2 months ago (edited)


This is the ITALIAN TRANSLATION of the ORIGINAL POST IN ENGLISH

Tutti i Diritti Riservati.

Tutti i contenuti e le immagini che trovi qui hanno scopo esclusivamente informativo. Prima di essere attuate, tutte le azioni descritte di seguito devono essere precedute da un minimo di conoscenza degli argomenti trattati. Ogni perdita risultante dalle azioni descritte di seguito saranno a carico esclusivo della persona che le ha attuate.

Inoltre, ogni riferimento fatto è valido soltanto al momento attuale: i metodi e le risorse potrebbero subire variazioni nel corso del tempo. Consultare sempre i siti ufficiali dei progetti per rimanere aggiornati sulle eventuali modifiche.

Il link che rimanda alla fonte – trattata nell'articolo – è collegato a un link del progetto di affiliate marketing della piattaforma menzionata. Se apprezzaste il contenuto di questo articolo e voleste iscrivervi, sarei felicissimo che lo faceste da lì, ottenendo io una piccola ricompensa indiretta dalla piattaforma. Buona lettura.


cover.jpg


Ciao!

Oggi voglio inserire nel blog un nuovo post targato Universo Binario. Questa volta trattiamo un progetto nel panorama crypto dal nome Presearch, in particolare una delle funzionalità specifiche che ha messo a disposizione.

Presearch è un progetto che ha lanciato un'estensione web da installare sul proprio browser. Effettuando il login, è possibile guadagnare token – il token PRE – ogni volta che l'utente effettua una ricerca sul web dal motore di ricerca Presearch Engine.

Il token PRE ha vari utilizzi, in primis quelli connessi a un classico token ERC-20 (standard Ethereum), il fatto di essere scambiabile. Un altro utilizzo previsto è quello di staking effettuabile dalla propria dashboard. Ma lo staking di PRE funziona in maniera differente dagli altri staking: vediamolo in dettaglio.


PRESEARCH

ALTRE INFORMAZIONI QUI
Motore di Ricerca - Progetto Crypto e Blockchain


universobinario_bannersmall.jpg



E Keyword Staking sia

Lo staking di token PRE permette di bloccare una keyword, collegandola al proprio stake. Cosa intendo? Partiamo dagli inizi.

Per accedere al mondo web, normalmente utilizziamo dei programmi, i cosiddetti web browser (Mozilla, Chrome, Edge, Brave, ecc). Una volta lanciati, questi programmi ci collegano a un motore di ricerca: sostanzialmente, quella che è la pagina nella quale ci troviamo a digitare le parole che vogliamo cercare sul web. Le parole che noi digitiamo vengono definite come “keywords” o, in italiano, "parole chiave".

Nel mondo crypto, gli stake sono quantità di qualcosa - solitamente token - bloccate, le quali danno accesso a qualche tipo di vantaggio: questo vantaggio è solitamente una piccola ricompensa calcolata come percentuale annuale sull'ammontare bloccato.

Lo stake di PRE non dà diritto a una ricompensa diretta in token, cosa che avviene di solito per i token di altri progetti, bensì a un vantaggio leggermente differente: è possibile effettuare lo stake di PRE per bloccare una delle keyword a nostro piacimento; a quella keyword verrà associato un annuncio (ad) e un link; quando qualcuno cercherà quella keyword su Presearch, la pagina dei risultati mostrerà il nostro annuncio come primo risultato sulla pagina.

Non scandalizziamoci, questi annunci sono quelli che vediamo di solito su tutti i tipi di motori di ricerca, da Google a Yahoo, per citare due attori di vecchia data. Niente di male finché non diventano troppo invasivi. Ma anche qui ognuno ha il suo punto di vista, e va bene così. Entriamo invece nel dettaglio del processo, prendendo ad esempio alcuni screenshot che ho scattato nei giorni scorsi, quando per la prima volta ho utilizzato il keyword staking di Presearch.

universobinario_bannersmall.jpg



PASSO DOPO PASSO

Per prima cosa è necessario entrare nel proprio account Keyword Presearch, all'indirizzo: https://keywords.presearch.org/account

Prima di poter effettuare lo stake è necessario rendere disponibili i PRE token necessari. La soglia minima di pagamento è fissata in 1000 PRE e potrebbero esserci delle restrizioni: non tutti i PRE guadagnati potranno essere spostati, ma soltanto una percentuale variabile. Questo vale al momento attuale, e il team del progetto sembra voler rimuovere in futuro questa limitazione.

Io avevo già effettuato questo passaggio, rendendo disponibili allo stake i miei 1000 PRE. Questa non solo è la soglia minima di pagamento, ma anche la soglia minima per poter effettuare lo staking di una keyword. Per poter iniziare il processo dovete collegarvi alla sezione dashboard, al link
https://keywords.presearch.org/dashboard

A questo punto...si comincia!

Come potete notare in figura, all'interno della pagina troverete una casella che riporta il numero di PR in stake e il numero di PRE disponibili per uno stake. Come detto, i PRE disponibili devono essere almeno 1000.
Sotto, troviamo una casella dove potete ricercare quella che avete deciso essere la vostra parola chiave, ovvero la parola che, se ricercata, farà comparire il vostro annuncio tra i risultati di ricerca.

Come trovare la parola chiave giusta?

Presearch fornisce alcune spiegazioni tra le sezioni che ospita, tra cui riporta il nome di alcuni strumenti paralleli a quello che io ho usato: nel mio caso, ho effettuato una semplicissima ricerca su Google Trends.

Google Trends è un portale marchiato Google che ospita alcuni strumenti utili per monitorare le chiavi di ricerca usate da chi utilizza il motore di ricerca Google. Nelle caselle di ricerca potete inserire quelle che volete cercare e il sistema vi mostrerà una serie di grafici con la raffigurazione dell'andamento delle ricerche nel tempo, di solito monitorate per un anno.

Avendo notato che su Presearch alcune keyword erano già state messe in stake, ho cercato delle varianti. La più gettonata è stata la parola chiave “Logo Create”. Secondo Google Trends, l'andamento delle ricerche non era male, per cui ho optato per quella.

02.jpg

Digitate le parole “Logo Create” nella casella di ricerca, e ricercato il termine, è comparsa una tabella che indica la mia chiave di ricerca con il numero di stake in uso per quella parola. Quando il numero è pari zero - come nel mio caso - possiamo tranquillamente procedere e cliccare sul pulsante con scritto “Stake this”.

02b.jpg


Comparirà una tabella con alcuni campi da compilare:

  • quanti PRE vogliamo mettere in stake;
  • quando (per essere più precisi “ogni quanto tempo”) vogliamo ricevere una notifica se la nostra chiave di ricerca viene scalzata (vedi più avanti nell'articolo, nella sezione Staking Wars);
  • l'ad headline, il testo principale che comparirà nel nostro annuncio, una sorta di titolo evidenziato;
  • description, il testo secondario che comparirà sotto all'ad nel nostro annuncio;
  • ad link URL, l'indirizzo web a cui vorremo rimandare gli utenti che cliccano sul nostro annuncio;
  • casella di spunta per l'adesione ai termini di servizio.

03.jpg

Vi mostro un esempio dei campi compilati, nel mio caso con i testi che ho scelto per l'annuncio di un mio progetto. A questo punto sarà sufficiente, dopo aver letto i termini di servizio e spuntato l'apposita casella, procedere cliccando sul pulsante “next”.

04.jpg

E...Congratulazioni!

05.jpg

Il nostro annuncio è completo, assegnato alla nostra keyword in stake, e pronto per essere mostrato. Io ho immediatamente effettuato una prova, digitando la mia keyword sul motore di ricerca Presearch Engine ed ecco nell'immagine come l'annuncio collegato alla keyword veniva mostrato. Ho cancellato il resto della pagina, che ovviamente conteneva tutti gli altri risultati di ricerca.

06.jpg

Tutto molto semplice? Ma anche no.

universobinario_bannersmall.jpg



STAKING WARs

E qui inizia la “guerra”, che come al solito vede vincere il più forte, in questo caso quello con il maggior numero di PRE token.

Ogni keyword può essere scalzata: noi abbiamo una keyword collegata allo stake, ma chiunque può effettuare uno stake con un numero maggiore di PRE basato sulla nostra keyword. In questo caso, con più di uno stake collegato alla stessa keyword, verrà mostrato l'annuncio collegato allo stake con il numero di PRE token più alto.

Tanto per rendervi l'idea, dopo meno di 48 ore la mia posizione è stata superata da una nota piattaforma di freelancing jobs, che ha creato un annuncio sulla stessa keyword mettendo in stake il doppio dei PRE da me utilizzati.

Annotazione molto importante!
Perché parlo di guerra? Un esempio: il mio caso si basa su servizi di logo and graphic design quindi ho ricercato quali fossero le keyword già bloccate e le ho evitate. Ma se un pesce grosso che dispone di un grosso quantitativo di PRE entra su questo mercato può adottare una semplice strategia, non solo bloccando keyword ma sfruttando il vostro lavoro per trovarne di nuove.

Nel caso specifico: a un pesce grosso che si occupi di creare loghi, basterà inserire nella casella di ricerca della sezione keyword staking la parola “logo”; la ricerca rimanderà a tutte le keyword in stake contenenti la parola logo; al pesce grosso in questione basterà effettuare uno stake con un numero di PRE maggiore del vostro sulla vostra keyword; in questo modo vi scalzerà e collegherà il proprio annuncio a quella keyword. Quindi, più voi vi sforzerete di cercare parole nuove, più un pesce grosso potrà potenzialmente assumerne il controllo.

Quello appena descritto è secondo me il lato negativo più grande di questo strumento e che così com'è porterà all'abbandono dello stesso da parte dei pesci piccoli - che altrimenti saranno costretti a utilizzare come keyword parole che in realtà non verranno mai ricercate -.

Altro lato negativo: al momento non sono associati costi ogni volta che qualcuno clicca sul vostro annuncio, ma il progetto ha puntualizzato che questo vale solo ad oggi. Invito quindi a tener presente che nel corso del tempo potrebbero esserci dei cambiamenti - e, magari, costi associati a ogni click -.

OPINIONE PERSONALE: il progetto è poco più che in fase embrionale. I presupposti sono buoni e i risultati sono discreti. Quello che ancora fatica a prendere piede è una indicizzazione specifica. Mi spiego: rispetto a una ricerca su motori di ricerca come quello Google, i risultati su Presearch Engine hanno mediamente un livello di attinenza minore. Sempre più che sufficiente, certo, ma minore, considerandola nel complesso. Probabilmente questo è dovuto ai criteri utilizzati, o anche no: vedremo nel tempo quali saranno gli sviluppi.

Per una persona che voglia sfruttare in qualche modo e apportare il proprio contributo alla crescita del panorama crypto e blockchain, il mio consiglio è comunque quello di utilizzare Presearch per effettuare ricerche mirate dove già conoscete - e quindi digiterete – il nome del sito di destinazione. Meno adatto - per il momento - su ricerche ad ampio raggio, dove conta molto l'attinenza e l'attendibilità di fonti per voi ancora non ben conosciute.

E con questo vi saluto e spero di essere stato abbastanza chiaro. Come al solito, alla prossima!



NEWS

Da Novembre 2021, la somma minima da porre in stake è scesa a 100 PRE Token.
Sarà così possibile accedere alle attività di staking di parole chiave con una somma 10 volte inferiore rispetto alla precedente.


progettouniverso_binario_banner1920.jpg


Sort:  


The rewards earned on this comment will go directly to the person sharing the post on Twitter as long as they are registered with @poshtoken. Sign up at https://hiveposh.com.

Yay! 🤗
Your content has been boosted with Ecency Points, by @fedesox.
Use Ecency daily to boost your growth on platform!

Support Ecency
Vote for Proposal
Delegate HP and earn more

Thank you very much :)

 2 months ago Reveal Comment